mercoledì 4 luglio 2012

POF

«Vorrei iscrivere mia figlia al nido il prossimo settembre. Sono passata per avere qualche informazione sulla vostra struttura.»
«Quanti anni ha la bambina?»
«Due.»
«Signora, non potrebbe capitare in una scuola migliore. Vede, qui non ci limitiamo all’intrattenimento, siamo contrari all'attività ludica fine a sé stessa. Noi c’abbiamo il POF.»
«Il che?»


«Il piano di offerta formativa. Vede, quando arriva da noi, la maggior parte dei bambini dell’età di sua figlia ancora non è in grado di mangiare autonomamente, alcuni nemmeno parlano... insomma, con tutto il rispetto, sono dei selvaggi. Qui lei spende un po’ di più, è vero, ma a fine anno le restituiamo un bambino che farà fatica lei stessa a riconoscere, per quanto si è evoluto.»
«Guardi, a parte il fatto che mia figlia parla perfettamente per la sua età, io ci terrei a riconoscerla, alla fine del POF.»
«Allora signora, chiariamo subito che tra educatrici e famiglia deve esserci la massima fiducia e collaborazione altrimenti, parlando con rispetto, va tutto a puttane.»
«Tutto cosa, scusi? Insomma, in che consisterebbe questo POF?»
«Il nostro è un progetto che promuove lo sviluppo del bambino a 360 gradi. Voi ce lo lasciate la mattina e lo ritirare la sera pulito, lavato e stirato. Gli facciamo fare lavori di gruppo, attività psico-motorie, mangia, beve e si fa il riposino. Vedrà che quando arriva a casa la sera è talmente stanco che vi crolla sul seggiolone prima ancora di aver finito la cena. E con un piccolo extra, ce li teniamo anche sabato e prefestivi.»
«Mi sembra un addestramento militare più che un piano educativo. Non sarete un tantino rigidi qua dentro?»
«Signora, lei mi fa un complimento. Coi bambini ci vuole polso, devono capire subito chi è che comanda.»
«Sarà anche vero, io però propendo per un approccio più morbido.»
«Ma noi siamo qui proprio per questo. Il nostro lavoro consiste soprattutto nel supplire alle carenze dei genitori.»
«Ok, la ringrazio per le informazioni. Ne parlo con mio marito e le farò sapere.» 
«Mi lasci solo aggiungere che la sua bambina si troverà benissimo da noi. Sono proprio i figli dei genitori più deboli, quelli perennemente indecisi e insicuri, a trarre maggiori benefici dal nostro operato.»
«Scusi, mi sta dando del genitore debole e insicuro?»
«Ah, ecco cosa avevo dimenticato. Non le ho detto che offriamo anche servizi di consulenza psicopedagogica, sia individuali che rivolti all’intero nucleo familiare.»
«E lo credo che ci vuole un sostegno psicologico, dopo il vostro POF! Sa che le dico, mi dia il numero di questo consulente. Perché mi sa che da sola non ce la faccio a superare lo stress di questo colloquio.» 

130 commenti:

  1. Per favore, dimmi che ci hai lavorato su di fantasia, che il dialogo non è avvenuto con testuali parole, ti prego.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E vi ho risparmiato la descrizione delle aule! Tv dappertutto, quando si dice intrattenimento di qualità ;)

      Elimina
    2. ma dai è impossibile, è un lavoro di fantasia e sei così brava da far intendere che è realtà!

      Elimina
    3. Um, dì la verità... sarai mica un dirigente scolastico?
      ;)

      Elimina
  2. Dov'è questo nido, a Alcatraz o a Aushwitz?
    Bah! Secondo me il colloquio con lo psicoterapeuta avrebbe dovuto tenerlo la signorina Rottermeier in questione! O_o
    Poveri bimbi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Temo che la consulente sia la figlia. Signorina Rottermeier coniugata Freud

      Elimina
    2. Povera figlia! Chi farà la consulenza alla consulente!!!!

      Elimina
    3. Mi sa che in famiglia si consultano a vicenda ;)

      Elimina
  3. ma è un collegio sperduto in Russia per addestrare nuove leve delle SS da dare alla Merkel??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, tra Putin e la Merkel, di sicuro lo troveranno un lavoro!

      Elimina
  4. A parte che il POF ormai ce l'hanno tutte le scuole, anche la "terribile" materna frequentata a suo tempo da mio figlio, direi che questa scuola sarebbe il sogno di mia madre! Io invece quoto Monica ... non possono aver usato certe parole ... che paura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pare che l'autoritarismo sia tornato di moda, e che in certe scuole la montessori sia solo un brutto ricordo

      Elimina
  5. Dimmi che hai delle alternative, ti prego!
    Ci sono alternative meno cruente del nido con pof!
    Va bene anche senza pof!
    Un abbraccio :D!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le opzioni sono solo due. Finirò per scegliere quello con le carenze igieniche. In fondo gli acari non lasciano traumi a lungo termine..

      Elimina
  6. Fammi indovinare: nido privato!
    A naso direi molta pretesa, poca resa!
    Consiglio non richiesto: scappare a gambe levate!!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Privato, sì. Perchè qui un posto in graduatoria nel pubblico, se non sei ragazza madre (o, meglio ancora, vedova) disoccupata e almeno un po' invalida, te lo puoi anche scordare..

      Elimina
  7. No, dai...
    è un sogno?
    Un incubo? Notte tormentata? Troppo caldo?
    Non può essere vero..
    Come Monica nel primo commento, ti supplico di dirmi che, nel caso fosse vero, ci hai lavorato un po' su di fantasia.
    Ma che cavolo ha detto 'sta matta? Il linguaggio, poi..
    e le allusioni?
    Dai, ti scongiuro..dimmi che non è vero.
    Non te lo chiede Grace la blogger, ma Monica l'insegnante della Primaria che sono.
    Il POF ce l'hanno tutte le scuole, ma niente a che vedere con le robacce che ti ha detto questa qui..
    Mah...dai che non è vero, DIMMELOOOOO!
    (Perché ho tanta paura che tu non possa dirmelo?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho paura anch'io per non potertelo dire ;(
      Il problema è che l'offerta è ridottissima, il pubblico del tutto inesistente, per cui i privati fanno quello che vogliono

      Elimina
  8. ma sai che più o meno è successo anche a me??? e anch'io sono uscita pensando "col cavolo che la mando qui con la signorina rottermeier"!

    :*
    roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E dire che l'altra scuola l'avevo scartata perché mi sembrava vecchia e polverosa. Ma a questo punto sono costretta a rispolverarla di corsa ;)

      Elimina
  9. Oddio, ma è un asilo o un campo militare??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un po' l'uno e un po' l'altro. Direi che non si fa mancare niente ;)

      Elimina
  10. Un lager, un film dell'orrore per annullare la personalità di qualsiasi individuo , di qualsiasi età... Ma , mia cara , è fantasia? Risollevami almeno un po'!

    RispondiElimina
  11. Non è possibile...da scappare.

    RispondiElimina
  12. E se disubbidiscono che fanno?
    Li percuotono con i righelli di legno sulle manine?
    Se si sporcano li infilano in una lavatrice e gli fanno trattenere il respiro per un'ora?
    Ma siamo matti????
    Ci hai ricamato sopra vero? Dimmelo perchè altrimenti la Rottermaier è una mansueta ecucatrice a confronto a questi..
    e poi come si permettono di darvi di genitori "deboli"???
    No via.. siamo alla follia....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Care Sig.na Silvietta e ...ma la notte no: l'educazione è lo specchio dei tempi, l'austerity impone rigore.
      E l'approccio alla tedesca potrebbe funzionare. Vuoi vedere che, quasi quasi, c'ha ragione la Rottermaier in salsa napoletana?

      Elimina
  13. La signorina Rottermaier in confronto è un agnellino di zucchero!

    RispondiElimina
  14. pof pof..
    chi è?
    è il lupo mangia scolaretti....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheheheh, mi sa che oramai il lupo è diventato un eroe positivo.

      Elimina
  15. Già vedere la signorina Rottermaier apparire nel tuo link nel mio blog mi ha messo un po' di ansia... ma niente al confronto dell'ansia che mette la lettura del post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora, per farmi perdonare, mi impegno a fare un post sulla valeriana ;)

      Elimina
  16. Praticamente i bimbi di due anni devono fare tutto tranne giocare, che poi e' l'unica attivita' che gli serve davvero. Incomprensibile. Eppure ne vedo a frotte di mamme convinte che questo o quel metodo in voga al momento contribuiranno a mandare i loro pargoli dritti dritti alla ivy league. Evidentemente questo marketing bislacco e' rivolto a loro :-/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà che la paura di ritrovarteli bamboccioni in casa fino a quarant'anni ti spinge a fare qualsiasi cosa ;)

      Elimina
  17. E quand'e' che invece i bambini fanno i...BAMBINI, secondo questa educatissima signora??? :)

    RispondiElimina
  18. Lavato, vestito e asciugato... e che è una lavanderia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E sapessi quanto è salato il gettone poi!

      Elimina
  19. Dove la trovo la faccina inorridita???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho lasciata nel parcheggio della scuola ;)

      Elimina
  20. io essere stata edukata essssattevolmente kosssì....
    ANZI in modo molto molto più duuuuro... ed ora essere kampionessa mondiale stronzaggine acuta... ye ye ye

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, finalmente un sostenitore del metodo Rottermaier. Ye!

      Elimina
  21. scappare scappare scappare scappare...

    RispondiElimina
  22. perchè mi sembra che parlano di oggetti e non di bambini???....
    sei scappata vero????

    RispondiElimina
  23. Allucinante. Visto che si parla di una bambina di due anni, aberrante. Meglio gli acari, la polvere e, spero, fango nel cortile, in cui i bambini possano avvoltolarsi, come hanno sempre fatto da qualche miliardo di anni a questa parte.
    Puliti lavati asciugati stirati, mi sembra una lavanderia cinese...
    Forse l'eccelsa ha dimenticato "robotizzati".

    (Detto ciò, parliamo d'affari: perché sono da un sacco di tempo tra i tuoi follower e il tuo "Dammi la manina" non compare nella lista dei blog che seguo? Ogni volta arrivo qui casualmente, aggrappandomi a qualche tuo commento su altri blog, cliccando sul tuo avatar. Hai una spiegazione? Odi i gatti, e quelli neri ti terrorizzano? Habla!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dirò, da quando ho aperto il blog i gatti neri mi incutono un certo timore. Credevo d'aver risolto con la svolta captcha free. E invece ecccoci punto e a capo. Sottoporrò la questione al mio pull di esperti. Tu intanto resta aggrappato.

      Elimina
  24. ma soprattutto "arrivano qui che sono dei selvaggi?!" AHHHHHHHHH poveri bimbi, magari ai genitori che ce li mandano fa molto piacere però non saprei se a fine giornata poi si scatenano con me :(
    ricordo mio figlio quando era piccolo che quando andavamo da mia suocera che è stata una maestra elementare (quindi una donna di polso coi bambini) lei stava tutto il giorno a mettergli il silenzio, e shi qui e shi li e non fare questo e non fare quello, ecco appena uscivamo da casa sua entravamo in ascensore e arrivava l'urlo liberatorio ahahah :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah, l'ascensore per la libertà ;)

      Elimina
  25. Pure a me pare di sentire parlare una venditrice...
    No, dai, non roviniamo la spontaneità dei bimbi così!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, non ci resta che sperare in un drastico calo delle iscrizioni..

      Elimina
  26. Oddio poveri cuccioli!!
    Riconsegnati a fine giornata lavati stirati e talmente stanchi da crollare sul seggiolone...ma perchè??
    già la vita è tanto dura, in seguito...
    ma un po' di sana spontaneità sto POF non la prevede?
    Se "l'attività ludica fine a se stessa" non è ammessa manco a due anni....siamo fritti!
    (ma il tuo post, a parte tutte le riflessioni serie che scatena, mi ha fatto ammazzare dalle risate!)
    baci, buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e benvenuta!
      In effetti non si può definire una struttura particolarmente baby friendly ;)
      Buon fine settimana anche a te

      Elimina
  27. Scusa ma sai che esco da questa lettura letteralmente spaventata? infatti ritengo ogni parola spaventosa. Te lo hanno già detto tutti di scappare da luoghi per bambini come questi e te lo dico anch'io...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siete accorsi in tanti ad accelerare la mia fuga.
      Grazie :)

      Elimina
  28. te la confezionano anche?
    con 10 euro €/h te la guardo io...
    alta montagna capre e nonno tutto fare....
    METODO HEIDY

    RispondiElimina
  29. Si sono dimenticati una A, POFA - Piano di Offerta Formativa Automi, ed anche il sottotitolo: macchina da guerra che rade al suolo ogni istinto umano!
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  30. Certo che la signora non ha peli sulla lingua :S Mi sa tanto di una di quelle scuole per addestrare i bambini russi a diventare delle spie negli USA, non so se hai visto il film "Salt" XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, se mi assicurassero che alla fine del trattamento mi porto a casa una figlia col fisico della jolie, potrei anche farci un pensierino ;)

      Elimina
  31. Ma che adorabile signora! I bambini di 2 anni sono tutti dei selvaggi e per i genitori deboli c'è pure un supporto psicologico... Da ex supplente, mi vergogno di veder rappresentata la mia categoria da persone del genere! E che anch'io ero una di quelle con il "polso duro", ma solo quando serviva! Perchè poi durante la ricreazione i bimbi mi cercavano per giocare a nascondino! :o)
    Gli acari son mille volte più accettabili...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, infatti alla fine mi sa proprio che opteremo per farla giocare nella polvere :)

      Elimina
  32. Assolutamente tieni la bimba lontana da sto posto infernarle pieno di pazzi!!! :-/

    RispondiElimina
  33. L'immagine della signorina Rotttemmmaier ci sta da Dio! Proprio maleducata 'sta donna comunque eh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E dire che la Rotttemmmaier è miss Germania, a confronto ;)

      Elimina
  34. Il fatto che usino una acronimo per descrivere il loro metodo educativo è preoccupante... Fai bene a dubitare degli educatori col polso di ferro, mia madre mi lascio dalle suore a due anni... avrò anche imparato tantissimo, ma guarda come ne sono uscita...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheheh,ma sai che ci avevo fatto un pensierino, alle cape di pezza?

      Elimina
  35. Risposte
    1. Che oltretutto oramai è l'unico rimasto ;)

      Elimina
  36. Lo so l'hai già detto un bel po' di volte ma stento a credere a questa conversazione ;-)
    Soprattutto per averti dato "del genitore debole".. Se fosse successo a me (soffro d'inacidimento violento) non sarebbe sopravvissuta LEI a quel colloquio.

    Però a dirla tutta a me nn piace nemmeno il metodo montessori...
    Sarà un guaio quando toccherà a me, devo cominciare a far la conta ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla fine la genitorialità è un lavoro di mediazione. E nella maggior parte dei casi la soluzione migliore risulta essere semplicemente la meno peggio

      Elimina
  37. Ciao, sono passata ad invitarti ad un post di massa; se passi da me e leggi questo articolo capirai il perché

    http://iltemporitrovatodiantonella.blogspot.it/2012/07/timbuctu.html?
    > utm_source=BP_recent


    stanno distruggendo qualche cosa che appartiene al patrimonio dell’umanità, ma nessuno ne parla, se vuoi aiutaci a spargere la voce e a sollevare un “polverone”.
    Oggi leggi l’articolo sul mio blog poi, se ti va invita quante più persone puoi a leggerlo inviando loro questo commento, poi, sempre se ti va, martedì 10/07 passa da me, copia il post che pubblicherò e mettilo sul tuo blog,se lo facciamo tutti insieme e ci aiutate a spargere la voce aumentiamo la portata e possiamo far sapere a tutti quello che sta succedendo , perciò , se potete fate girare questo commento. L’intento è quello di creare un fenomeno di massa che permetta di far trapelare la notizia il più possibile, nel nostro piccolo vogliamo dare un contributo, se ti va aiutaci anche tu. Collabora con me in questa opera di sensibilizzazione Audrey autrice del blog Borderline.
    Antonella

    RispondiElimina
  38. ahahhahahahahaha mi hai fatto morire dalle risate!!!! ti seguo molto volentieri!
    Cmq i nidi non sono tutti così...ce ne sono di ottimi, il problema è che si deve cercare e cercare...una bella scocciatura.
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, una scocciatura davvero.
      Benvenuta e a presto!

      Elimina
  39. a me solo il sentir nominare il POF in un asilo nido mi ha fatto scompisciare dalle risate... povera italia!

    RispondiElimina
  40. AHAHAHAHAH :D l'ho sempre detto che sei troppo forte. VAI COL.. PIANO B!! ;)

    PS: ti invito ad un post di massa previsto per DOMANI MARTEDI 10.07.12.
    riguarda una questione molto importante: la distruzione del TIMBUCTU da parte dei TALEBANI.

    Domani molti blogger pubblicheranno un post di massa il cui contenuto sarà pubblicato su questo blog:
    http://iltemporitrovatodiantonella.blogspot.it/2012/07/timbuctu.html?
    > utm_source=BP_recent

    se vuoi partecipare, devi solo copiare il contenuto e scrivere che anche tu partecipi a questo post di massa ai fini di sensibilizzare i media.

    "stanno distruggendo qualche cosa che appartiene al patrimonio dell’umanità, ma nessuno ne parla, se vuoi aiutaci a spargere la voce e a sollevare un “polverone”."
    grazie,
    Vaty

    RispondiElimina
  41. In un film thriller il mafioso Al Pacino dice e ripete più volte ad un detective infiltrato "che te le dico a fare?" ed è proprio la frase che m'è venuta in mente leggendo nel tuo blog e in special modo questo post. Che te lo dico a fare che è assolutamente da frequentare? Infatti mi sono infiltrato tra i tuoi lettori. Cosa che farò anch'io inserendoti nel mio blog personale ed in quello dei blogger amici.
    Ciao,
    aldo.

    ps. per le referenze rivolgersi a Grace e a Maraptica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie! E allora sono pure ottimamente referenziata ;)

      Elimina
  42. Se vuoi darla a me, ti assicuro pomeriggi in campagna a piedi scalzi, piscina gonfiabile, tortellini a pranzo, pomodori a merenda, altalena, compagnia esclusivamente femminile con barbie, passeggini, pentoline e annessi, però alla sera sarà sporchella e affamata.

    RispondiElimina
  43. Ho letto questo post proprio nella giornata giusta. Dopo aver scoperto un altro nido dove c'è questo benedetto POF!!!
    Complimenti per il blog!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pare che questo POF oramai sia dappertutto.
      Grazie per essere passata :)

      Elimina
  44. Io sono per l'abbattimento di tutti gli acronimi!!!!

    RispondiElimina
  45. E pensare che c'è ancora chi tra una lettera e l'altra ci mette il puntino ;)

    RispondiElimina
  46. Che pesantezza!
    Se proprio deve esistere, nel POF di ogni scuola dovrebbe esserci scritto: "La scuola è una cosa seria: proprio per questo si può anche ridere e giocare".

    RispondiElimina
  47. Ma cosa sono diventati i bimbi? Dei pesi per i genitori, al punto da sfinirli per interagire con loro il meno possibile? Se uno la pensa così è meglio che si fa sterilizzare! Scusa la brutalità...
    Certo che questo POF mi fa pensare al rumore che farebbe un grosso sasso lanciato in mare...
    Ciao, ti seguirò con molto piacere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti non tutti sono portati per fare i genitori... e magari qualcuno se ne accorge troppo tardi. Ecco, questa è la scuola che fa per loro ;)

      Elimina
  48. E con chi hai parlato, con Ilse Koch la Bestia di Belsen?

    RispondiElimina
  49. Ciao cara,
    sono passata a salutarti.
    Stacco per un pò!
    Un abbraccio.
    Miky

    RispondiElimina
  50. Oh poveri bimbi! Altro che traumi che subiscono lì dentro! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La loro sarà un'adolescenza a suon di psicoanalisi ;(

      Elimina
  51. Se questa era solo la presentazione a parole, non voglio immaginare la messa in pratica...! Per "vendere" un servizio simile la signora in questione dovrebbe decisamente propendere per un approccio diverso, enfatizzando "leggermente" di meno gli aspetti dell'addestramento rottenmaieresco...
    A presto e buona domenica

    Laura Mint

    thecatsedge.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, il marketing non è decisamente il suo forte

      Elimina
  52. ...e all'ingresso hanno scritto "Arbeit Macht Frei", sì? O.o"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. all'ingresso c'era un altrettanto inquietante crocifisso :)

      Elimina
  53. GREAT POST:)
    Your blog is so wonderful and Im following...I hope you follow me also:)

    If you want some cute swedish decor inspiration...check out my blogt:)

    Have a great week.

    LOVE Maria at inredningsvis.se
    (sweden)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao e benvenuta! Ricambio con piacere la visita :)

      Elimina
  54. aiuto questi nidi fanno riaffiorare in me le paure che avevo prima di iscrivere la mia bestia.io da bambina odiavo andare all'asilo (e per odiavo intendo che ho ancora gli incubi!)mia figlia invece dal primo giorno (aveva 6 mesi) sembrava a casa sua e io mi son messa l'anima in pace!comunque volevo precisare che va a un nido privato ed è meraviglioso mentre la mia amica che manda il suo bimbo al comunale me ne ha sempre detto peste e corna.purtroppo bisogna un pò fidarsi del proprio istinto.quando stavamo cercando il nido dove mandare isa siamo incappati da una che sembrava un misto tra la Rottermaier e un'allegra signorina.a un certo punto ci fa:"per addormentarli cercate di abituarli,non voglio vedere bambini che hanno bisogno di coccole e tenere la mano" ok, sono bambini di 6 mesi, devono anche sapersi lavare vestirsi e magari portare anche lo stipendio a casa?

    ps:benvenuta da noi!
    francy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io sto vedendone di tutti i colori, e pensare che sono tutti privati, perché di pubblico qui neanche a parlarne, le strutture sono pochissime e le graduatorie inaccessibili..

      Benvenuti a voi )

      Elimina
  55. Ah...ah...ah...da insegnante (maestra elementare) in pensione da solo tre anni capisco!!! Certo che quella maestra ...proprio modello "chiamatemi aquila".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, un personaggio davvero sopra le righe

      Elimina
  56. Tutti i nidi e gli asili ce l'hanno, un POF.
    Solo che non tutti lo svolgono col fucile spianato.

    :-O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà che questa è una variante armata ;)

      Elimina
  57. Fantastico!!!! ti prego dimmi in che posto si trova che mi ci trasferisco seduta stante! ahahah!!
    'sti debolucci genitori di oggi non capiscono proprio niente ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah, non sapevo fossi una blogger dal pugno di ferro ;)

      Elimina
  58. Più che una proposta formativa pare una minaccia...non esistono più i POF di una volta! Sob!

    RispondiElimina
  59. è assurdo loro pensano di fare del bene ma in realtà distruggono fsicologicamente questi poveri bambini!!! bisognerebbe lasciarli liberi di giocare e pasticciare (ovviamente con moderazione) se nn lo fanno ora quando???

    RispondiElimina
  60. Secondo questa dirigente scolastica, i duenni sono già oltre la fase del pasticciamento e ben avviati alla vita adulta :!

    RispondiElimina
  61. scusaaa?ma è successo davvero?? cioè no comment!! anche io ho un blog, che ne dici di passare? mi farebbe molto piacere!

    RispondiElimina
  62. Dovrebbero chiuderli dei centri del genere.

    RispondiElimina
  63. Io ci credo! Un giorno sono stata in una scuola per un'attività di laboratorio. I ragazzi dovevano utilizzare dei materiali, operare dietro indicazioni, costruire, lavorare in gruppo, osservare il lavoro degli altri confrontarlo con il proprio discutendo su somiglianze e differenze. Li sconvolsi. Scambiarono la libertà di parola, di movimento, la possibilità di utilizzare il materiale come momento di assoluta anarchia. Ero con i capelli diritti, a stento sono riuscita a terminare il lavoro. Sono uscita con la consapevolezza di aver veramente concluso poco. Sono stata lasciata da sola dalla maestra (una suora) nella classe . Al suo rientro ho chiesto: mah! Come fa tutti i giorni a lavorare in tale confusione! E lei: Ma io non propongo mica queste attività! Con un problema dietro l'altro, uno squinterno di operazioni non si muovono e producono tanto. E già, perchè affannarsi così tanto se esistono procedimenti più produttivi e meno rumorosi?

    RispondiElimina