martedì 3 aprile 2012

Tra un acaro e un caffè

Lilli è finalmente entrata nel vivo del lavoro: va tutto il giorno su e giù dall’archivio per sistemare carte e documenti accatastati sulle nostre scrivanie nel corso degli anni. A lei il delicato compito di scegliere, per ogni faldone, la via della conservazione o del macero.
Dal momento che in ufficio manca l’ascensore, Lilli ha dovuto adeguare il suo look all’incarico: è scesa dal tacco 12 per una più comoda scarpa da ginnastica e, complice la bella stagione, ha sostituito il Guerlain col neutro Roberts.

Quando la polvere satura completamente la stanza, decidiamo che è arrivata l’ora di un caffè.
«Trovo che il lavoro d’archivio sia un ottimo sistema per conoscere un’azienda – dice Giacomogiacomo nel tentativo d’attaccare bottone – per, come dire, toccare con mano il core business». «È vero – concorda Lilli – se fossimo in America, questo potrebbe essere il punto di partenza per una brillante carriera, come si vede nei film». «Ma siamo in Italia – interviene laconica Sandra, la segretaria di Capo – se non sei la figlia del boss e non hai le tette di Svetlana, il lavoro d’archivio è solo un’occasione per toccare con mano gli acari, bella mia».
Quando torniamo alla scrivania, Lilli è pensierosa. Probabilmente ricomincerà a inviare curriculum.
O, più pragmaticamente, medita di rifarsi le tette.

62 commenti:

  1. beh... però l'atteggiamento pragmatico andrebbe riconosciuto, lodato e premiato!
    :*
    roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, purtroppo questa società non è meritocratica ;)

      Elimina
  2. avrebbe fatto meglio a lasciare il tacco 12 che sfila, magari non è un paio di tette nuove, ma certamente ci guadagna...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avrà temuto di sfilare giù per le scale..

      Elimina
  3. Lo stacco di coscia con il tacco 12 non aiuta? Non prende gli archivi sulla scala, tatticamente mentre capo (ormai assuefatto dalla 4 abbundans) passa sotto la scala (ocio alla sfiga!)?
    Vuoi darle un paio di suggerimenti al prossimo caffè?
    Scusa, lo sai che mi faccio prendere un casino dal porn office!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì che lo so! Tu dovresti proprio occuparti di formazione del personale ;)

      Elimina
  4. Sai che anche a me toccò uno stage con sistemazione di archivio acari e tutto? Solo che allora ero libera di puntare di piedi e dire, e questo sarebbe uno stage? Tiè! E me ne sono andata!
    (oh, alla faccia della società 2.0!!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che sono in molti i datori di lavoro che confondono lo stage con una sorta di pulizie di primavera aziendali..

      Elimina
  5. Fortissima ;-) Il mondo del lavoro non si smentisce mai (e parlo anche di colleghe anziane un po' acide ma che sfornano degne perle di saggezza).
    Io ora ho scelto la libera professione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fatto benissimo! Prima o poi spero anch'io di emanciparmi dalla dipendenza :)

      Elimina
  6. La tua azienda.... mi ricorda PERICOLOSAMENTE la mia!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vuoi vedere allora che siamo colleghe?

      Elimina
  7. Putroppo questa è una dura realtà....concordo con la segretaria del capo...
    Chissà dici che domani arriva nuovamente col tacco 12 e uno scollo a balconcino che mette in evidenza i gerani stranamente fioriti????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà se in queste feste pasquali fioriranno gerani o chili di troppo, tra colombe, pastiere e dolci vari..

      Elimina
  8. Non conosco Sandra, ma solo per quella risposta sento di volerle quasi bene heheh!
    Ciao, Dammi la manina, piacere Grace la nana della Val Gina, da oggi seguo il tuo fantastico blog :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un piacere averti qui!
      Un saluto anche da Sandra,
      a presto ;)

      Elimina
  9. La dura realtà...tette e raccomandazioni sono più importanti di un cervello!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pare proprio di sì. Soprattutto quando viaggiano insieme ;)

      Elimina
  10. Tristi verità... :(
    Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  11. Sono passata per augurarti Buona Pace, ciao.

    RispondiElimina
  12. @Marica, @CioccoMamma: grazie mille e buona Pasqua anche a voi!

    RispondiElimina
  13. Dovrei venirci a dare un'occhiata in questo strano posto dove lavori :) Con la manina ci si da pure il 5 no?! GHIVMIFAIV ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Strano è strano, ma mi pare sempre più la riproduzione in piccolo della realtà che c'è fuori queste mura aziendali..
      Ciao e GHIVMIFAIV.. All right! ;)

      Elimina
    2. Le piccole realtà sono spessissimo lo specchio delle grandi realtà, tu guarda i cessi (che esempio elegante), sono sempre pieni e fuori è pieno di stronzi! (Ok con questa mi sono superata...) :-D siiiubebi

      Elimina
    3. Bella immagine, molto calzante
      Siiiuu!

      Elimina
  14. l'opzione di rifarsi le tette apre sicuramente molte più strade di quanto non possa farlo l'inviare cv

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, infatti credo che inizierà a inviarne subito dopo l'intervento..

      Elimina
  15. Eheheheh.. anche se dovrei aggiornarlo; oramai siamo così sommerse dalla polvere che gli acari ci sono finiti anche dentro, al caffè :D

    RispondiElimina
  16. Ma ci si diverte un casino, lì in ufficio da te. Ti invidio, quasi.
    Però anche a guardare da qui si ride parecchiotto. Anche di più, a occhio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, dall'interno il riso è un po' amaro ;)

      Elimina
  17. inviare di nuovo più curriculum.... le tette meglio lasciarle naturali come sono

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Glielo dirò.. grazie per il suggerimento, le faremo sapere :D

      Elimina
  18. Sono stra di fretta, ma ti prometto che con calma torno a trovarti!!
    Grazie di essere mia sostenitrice, ho ricambiato con piacere..
    Ora scappo, a presto, è una promessa!!

    RispondiElimina
  19. che buffa!
    ...anche se è molto vero!
    :)
    buona serata
    emme

    RispondiElimina
  20. O forse farà entrambi.. curriculum e tette ;-)

    RispondiElimina
  21. L'archivio non fa per me. Solo a pensarci mi becco un raffreddore allergico. Anche a casa conservo solo l'essenziale.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, però così non avrai mai una stagista che verrà a metterti a posto le scartoffie ;)
      Ciao!

      Elimina
  22. Risposte
    1. Peccato però che l'ambiente sia un tantino malsano :-)

      Elimina
  23. Grazie per esserti iscritta al mio blog, ti seguo anch'io :)

    RispondiElimina
  24. ciao ho visto che ti sei unita al mio blog e sono venuta a curiosare.
    Mi sono appassionata a leggerti e mi rivedo un pò in alcuni racconti.
    continuerò a seguirti mi piace troppo il tuo blog.
    vania

    RispondiElimina
  25. ...e stavolta la dolce sorpresina beccatela tu! :*

    RispondiElimina
  26. Ciao, capito qui per caso e mi piace molto! vado subito ad aggiungere ai tuoi numerosi follower.. poi, invece, se ti và di visitare anche il mio.. www.missvalerie29.blogspot.it .. ora sai dove trovarmi! a presto, Valerie

    RispondiElimina
  27. Ciao "dammi la manina"....sai che è una frase che io adoro e che uso moltissimo??? per questo do deciso di venire a leggerti....e mia piace molto!! La povera Lilly avrà ormai fatto le valigie nella speranza che qualcuno legga ed apprezzi il suo curriculum, anche se , ahinoi... un bel decolltè oggi forse fa più effetto....quando ti va passa a trovarmi...io ti ho già aggiunta tra i miei blog preferiti....a presto...Valentina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, Lilly oramai è in partenza.
      Passo a trovarti, a presto!

      Elimina
  28. complimenti per questo bellissimo blog che gestisci :D sono una tua nuova follower :D

    RispondiElimina
  29. triste realtà, ma raccontata così è un elegante suggerimento alla ribellione.
    allora, delle due una:
    fondi un sindacato e mi faccio la tessera, o mando il cv all'azienda dove lavori (potrei mettere nelle motivazioni il fatto che sono lettore del tuo blog?).
    grazie e a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi di tentarle entrambe e, se dovessero assumerti, potresti avere la tessera numero 1 del neonato sindacato.
      A presto!

      Elimina