giovedì 26 settembre 2013

Diavolo per capello

Era chiaro sin da quando la sedia ha cominciato a vibrarmi sotto al sedere che non me la sarei cavata con meno di 100 euro.
Mai cambiare la via vecchia per la nuova, accidenti a me. 
Chissà cosa avevo per la testa, quando stamattina ho seguito l’impulso di darmi un nuovo look e sono entrata dal parrucchiere più ricercato capitatomi a tiro.
Sarà che devo rientrare in ufficio dalla maternità, e vorrei sembrare  dinamica e performante.
E dal momento che invece sono sfatta, trasandata e depressa, il solito Ferdy non sarebbe certo bastato. Mi ci voleva un tocco da maestro.  E così mi sono affidata a un tale Maurizio, "un professionista al mio servizio".
Una volta dentro, ho capito subito che si trattava di un posto un tantino pretenzioso per le mie tasche. Ma una stangona bionda mi ha gentilmente sequestrato la borsa, così da troncare sul nascere qualsiasi proposito di fuga. Sono riuscita solo a farfugliare «Se c’è da aspettare ripasso più tardi che sennò mi scade il grattino...», ma il salone era praticamente vuoto, e così nel giro di pochi minuti mi sono ritrovata con la chioma ammollo e il culo vibrante.
«Il tasto a destra della poltrona le permette di regolare il poggiagambe; quello a sinistra è per la musica. Le cuffiette le trova nel vano accanto alla pulsantiera per il volume» mi ha spiegato la shampista.
«Perché, quanto durerà lo shampoo?» le ho chiesto mentre mi massaggiava la testa con un’energia tale da farmi sospettare d’avere i pidocchi.
Cerchi di rilassarsi – mi ha detto con un tono a metà tra il suggerimento e la minaccia – e si goda il trattamento. Vedrà che il tempo speso qui è benedetto».
Beh, se parliamo di spesa, difficile pensare che alla fine ci sarebbe stato qualcuno da benedire lì dentro.
E poi, come diavolo si fa a rilassarsi mentre ti grattugiano la testa come se fossi un randagio da spulciare?
Oltretutto regolare la vibrazione di quell'aggeggio era impossibile: più che un massaggio, sembrava che su quella poltrona stessi facendo un esperimento di simulazione del Parkinson.
«Vogliamo schiarirli un po’, questi capelli?» mi ha domandato Maurizio dopo aver accuratamente esaminato una ciocca in controluce.
«Una cosa tipo shatush dici?»
«Ahahahah, quello lasciamolo fare a Belen. Io suggerisco un trattamento più naturale e delicato, qualche shine drops qua e là, che ci permette di dare luce senza tradire il colore.»
E così abbiamo optato per il trattamento fedeltà. Cento euro tra shampoo, piega e decolorazione di quattro o al massimo cinque ciocche: un effetto così naturale che si nota appena, e solo se sono all’aperto e c’è molta luce. Perfetto insomma per starmene chiusa in ufficio e, per di più, in autunno.
Ah, il massaggio spaccabulbi m’è costato cinque euro, più altri cinque per la poltrona vibrante.
«La prossima volta si ricordi che qui fuori sono tutte strisce bianche, non occorre il grattino» mi ha sorriso la bionda nell'accompagnarmi alla porta.
E così, dopo questa fantastica mattinata di relax tutta dedicata a me stessa, eccomi a casa a farmi in quattro per recuperare il tempo perduto.
Fortuna che lunedì rientro in ufficio. Speriamo di ritrovare la mia vecchia sedia a rotelle. Quella su cui mi stiracchio, mi dondolo e oscillo quanto mi pare. E senza costi aggiuntivi.

35 commenti:

  1. Bentornata :3 Comunque non tradire mai il tuo colore, mi raccomando!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh lo so che la fedeltà alla fine premia sempre :)

      Elimina
  2. Ahahahaha....mi hai fatto morire e ricordare di quando presa da un attimo di follia, come la tua, andai da lui Egidio, il mago della mia zona, che nessuno sa che faccia abbia, perché non c'è mai ed i capelli te li fa uno dei suoi. Chiedo un colore nuovo e questo con l'indice sulla bocca mi fa "guardandoti mi viene in mente il mare, i capelli bagnati di salsedine ed il sole che tramonta, creerò un colore apposito per te e lo chiamerò sole sulla pelle!" Giuro disse proprio così, poi non contento mi fece un acconciatura strana, che mi dovetti chiudere in casa, dove infilo' rametti di un albero. Il risultato? Due ore di musica da camera e 150 euro in meno sul conto in banca!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, di fronte a Egidio, Maurizio non è nessuno! Un colore ad personam, e con tanto di rametti tra i capelli, e per soli 150 euro poi.. davvero fantastico!

      Elimina
  3. E forse ti è andata anche bene, che non si sa mai come finisce con i parrucchieri ricercati.
    Bentornata cara.

    RispondiElimina
  4. uauauauauauaua Maurizio al tuo servizio.
    Spesi bene per te, incassati mejo per loro!
    Bentornata e buon rientro in ufficio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, che poi per lo stress e le corse che devo fare per arrivare in tempo a lavoro ogni giorno, i capelli mi sono tornati bianchi in un attimo :(

      Elimina
  5. Come diavolo si fa a rilassarsi mentre ti grattugiano la testa come se fossi un randagio da spulciare?
    ahahahahhahaha bellissima questa!!!
    Io dalla parrucchiera nn mi rilasso mai, penso sempre al conto prima di uscire, c'è poco da rilassarsi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti alla fine torno a casa più stressata di prima

      Elimina
  6. Be', con 100 euro in meno, puoi saltare sulla bilancia allegramente, no?

    RispondiElimina
  7. Mi hai appena ricordato che fra 15 giorni ho il parrucchiere che cerco accuratamente di evitare tutto l'anno tranne quelle due o tre volte che proprio devo. Ha la simaptica abitudine di strapparmi i capelli bianchi perche` "se li tagli ricrescono"...quanto lo odio...pero` taglia cosi` bene che posso far crescere la chioma per mesi restando sempre a posto. A 35 euro con asciugatura e shampoo. Non male eh?

    RispondiElimina
  8. Ciao, grazie per il follow! Ogni tanto è giusto ritagliare un po' di tempo per sé.. certo è che, quando si ha il sentore della "salassata", rilassarsi non risulta molto facile! :P
    Buon week-end! A presto!

    RispondiElimina
  9. magari anche l'aria condizionata a pagamento? è il tipo di parrucchiere da cui mi tengo accuratamente alla larga. Buon rientro al lavoro :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E fai bene :) Grazie per essere passata!

      Elimina
  10. se avessi ragionato in lire (100 euro, quasi 200000 lire) avresti comunque accettato la prestazione? ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, a voler ragionare in lire, temo che l'unica chance per difendersi dal carovita sarebbe non uscire più di casa...

      Elimina
  11. Ciao cara, piacere, io mi chiamo Vanna e sono contenta di aver scoperto il tuo blog, è molto carino,quindi mi sono iscritta volentieri, se ti va ,passa da me, ti aspetto, cosi non ci perdiamo di vista! ciao! http://ledeliziedivanna.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao e grazie per esserti aggiunta al blog :]

      Elimina
  12. Una mattinata diversa dalle altre!! Buona giornata...ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già :(
      Ciao e buona giornata anche a te!

      Elimina
  13. Una mattinata diversa dalle altre!! Buona giornata...ciao

    RispondiElimina
  14. Una mattinata diversa dalle altre!! Buona giornata...ciao

    RispondiElimina
  15. non credo che avrei resistito al massaggio tipo cane da spulciare... mi è già successo e non mi hanno più rivisto... è stata una "bella" esperienza!! buon rientro al lavoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh non rivedranno più neanche me, questo è certo!
      Ciao e a presto!

      Elimina
  16. Non è per consolarti ma quando vado dal mio la cifra non si discosta di tanto e a ben vedere neanche il risultato.
    Però il "massaggio" te lo invidio ;)
    Ciao, Francesca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio il mio allora, anche perché, per quella cifra, direi che una spulciatina è d'obbligo ;)

      Elimina
  17. Hej !
    Obserwujemy? Jeżeli tak, to zacznij : ) Odwdzięczę się tym samym :D
    Pozdrawiam !
    http://typicalifee.blogspot.com/

    RispondiElimina
  18. Io vado sempre dalla mia parrucchiera fidata, ma prima di trovare lei sono finita da uno che mi ha fatto pelo e contropelo, pure delle sopracciglia... E i capelli facevano piangere piu' del conto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahaah! Spero di trovare anch'io prima o poi un parrucchiere fidato a cui affidarmi, sopracciglia comprese :*

      Elimina